Azienda Agrituristica Acampora

Chi Siamo

L’Agriturismo bioecologico Acampora, a conduzione familiare, è situato alle falde del M. Sellaro, le prime pendici del Pollino Orientale, ad un’altitudine di 350m.l.s., offre una suggestiva veduta panoramica sulla Piana di Sibari, il Mar Ionio, da cui dista 10Km, e le terme “Grotta delle Ninfe “.
Immersa nella macchia mediterranea, dalla tipica masseria contadina, in seguito a ristrutturazioni, sono state ricavate confortevoli stanze per gli ospiti con muri in pietra locale e l’arredamento rustico che danno uno straordinario senso di calore.

 Il vecchio fienile è diventato un’accogliente sala ristoro, dove si possono consumare i pasti alla tavola comune, tra un buon bicchiere di vino e quattro chiacchiere.
 In piazzali circostanti, all’ombra di pergolati e alberi d’ulivo, sono state attrezzate piazzole per accogliere tende e roulotte.
L’ospite si troverà di fronte ad una proposta di vita semplice, potendo così riscoprire gusti ed atmosfere ormai perduti, in nome dell’amicizia e della familiarità, in un ambiente di assoluta tranquillità. Per meglio allietarne il soggiorno si organizzano escursioni, partecipazione alle attività agricole, laboratori didattici, passeggiate in calesse e serate folkloristiche.

“Il capostipite della famiglia, Salvatore Acampora, all’inizio degli anni ’80, lasciò l’impiego nel settore dell’elettronica e in controtendenza per l’epoca, scelse di dedicarsi alla campagna.
In modo pioneristico intraprese l’attività agrituristica, tra le primissime in Calabria, si prodigò personalmente per far scoprire agli ospiti, spesso stranieri, le località dell’Alto ionio Cosentino e del Pollino di incommensurabile interesse paesaggistico-naturalistico, nonché storico-culturale.
In modo pioneristico intraprese l’attività agrituristica, tra le primissime in Calabria, si prodigò personalmente per far scoprire agli ospiti, spesso stranieri, le località dell’Alto ionio Cosentino e del Pollino di incommensurabile interesse paesaggistico-naturalistico, nonché storico-culturale
Grazie alla lungimiranza di Salvatore, la collaborazione della famiglia e l’intraprendenza delle nuove generazioni, l’attività continua mantenendo inalterati negli anni l’aspetto più tradizionale dell’agriturismo: il senso dell’accoglienza contadina, della semplicità, della condivisione, del preservare e tramandare antiche conoscenze, il rispetto per la terra e la passione nel coltivarne i frutti.
Grazie alla lungimiranza di Salvatore, la collaborazione della famiglia e l’intraprendenza delle nuove generazioni, l’attività continua mantenendo inalterati negli anni l’aspetto più tradizionale dell’agriturismo: il senso dell’accoglienza contadina, della semplicità, della condivisione, del preservare e tramandare antiche conoscenze, il rispetto per la terra e la passione nel coltivarne i frutti
Vero esempio di farm-sharing è officina delle idee tra un mondo che fu e il futuro che avanza”